Quando finisce una relazione

  

coppia amore finito 

Credevo fosse amore

Quando finisce una relazione

  

"Fin dal primo incontro ho sentito che era la donna che stavo cercando. Una storia travolgente e appassionata. E poi? Cosa è successo? Dove abbiamo sbagliato?" "Non servivano parole tra noi. Uno sguardo era sufficiente. Tutto sembrava perfetto.  Poi lui è cambiato. Non era più la persona che avevo conosciuto e amato. "
  
Quante volte ci siamo trovati in situazioni simili o abbiamo ascoltato persone che raccontavano così un amore finito male.
Ci troviamo sommersi da rabbia, delusione, senso di fallimento e sentiamo il bisogno di cercare un colpevole. Se troviamo un colpevole possiamo soffrire un po' meno e illuderci che  le cose sarebbero potute andare diversamente. Così il tema non è più l'amore finito ma quanto è grande il torto che abbiamo ricevuto.
 
Per lo più finisce senza che nessuno ne abbia colpa, perchè ognuno è irretito a modo suo, o prende un'altra strada o vi è condotto. Ma non appena individuo un colpevole, posso illudermi che io o l'altro avremmo potuto fare qualcosa e che sarebbe bastato comportarsi diversamente perchè tutto andasse a posto. In tal modo si misconosce la gravità della situazione e si passa a cercare colpe e accuse da muoversi a vicenda. La soluzione è che entrambi si abbandonino al proprio lutto, al dolore profondo, al cordoglio per il fatto che sia finita. Hellinger
 

Una relazione d'amore è uno degli atti più profondi di cui siamo capaci come esseri umani. L' unione con l'altro crea la vita ed è in armonia con essa. Per questo la fine di una relazione porta con sé lutto e dolore.

 
Abbiamo bisogno di un tempo per rielaborare tanta disperazione. Quando ci permettiamo di sentire quanto ci fa soffrire, possiamo finalmente aprire il nostro cuore. Soltanto così possiamo lasciarla come parte del nostro passato ed evitare che continui a condizionare le nostre vite.
 
Le relazioni finiscono continuamente e sembriamo incapaci di formule magiche per metterci al sicuro. Eppure abbiamo indizi per comprendere. Le persone di cui ci innamoriamo ci attivano movimenti profondi. I gesti, gli atteggiamenti, i comportamenti ci suonano "familiari". Così perdiamo aspetti della nostra storia d'amore per rincorrere immagini ancora vive dentro di noi che non hanno trovato soluzione. E l'altro non è più ciò che realmente è, ma ciò che porta per noi.
 

Aprire gli occhi alla fine di una relazione è difficile:

La persona con cui abbiamo condiviso cammino e intimità è ora di fronte a noi. Siamo capaci di togliere le immagini che abbiamo creato per nostri bisogni profondi, che nulla avevano a che fare con quella relazione e di cui non eravamo consapevoli?

Se riusciamo a guardare l'altro per ciò che veramente è, possiamo finalmente riconoscerlo.  leoni innamorati

Possiamo Vedere che porta la propria famiglia, la propria storia, la propria Coscienza e che probabilmente desidera un amore eterno, esattamente come lo desideriamo noi. Possiamo riconoscere la grandezza del donarsi a vicenda, delle speranze riposte, dei progetti sfumati. Ma anche dello scambio che abbiamo vissuto.

Se riusciamo a guardare l'altro per ciò che veramente è, possiamo sentire amore nel nostro cuore
 
Possiamo  lasciarci finalmente liberi a vicenda, senza dimenticare ciò che abbiamo scambiato.
Incontrare un altro essere umano in una relazione  è uno dei più grandi doni che ci siamo concessi. E abbiamo conosciuto nell'altro parti di noi che avevamo nascosto o dimenticato. Parti che ora possiamo ascoltare e che resteranno con noi, per permetterci di crescere e iniziare un nuovo cammino. 
  
Quando finisce una storia d'amore ci chiediamo se siamo capaci di relazioni durature come esseri umani. Quale è il segreto dell'amore eterno? Possiamo soltanto procedere per tentativi ma una cosa è certa: non possiamo prescindere dal metterci in relazione.
 
Mi piace pensare  a un amore che vede l'altro per ciò che è, che riconosce la diversità e la rispetta, che vive ogni giorno  "come fosse per sempre" nella consapevolezza che può finire in ogni momento.
 
Se è il guadagno che vuoi - Non sfuggire il cliente
Se è la luna che vuoi - Non sfuggire la notte
Se è una rosa che vuoi - Non sfuggire le spine
Se è un amore che vuoi - Non sfuggire te stesso  _ Rumi