"Questo è il mio posto" Dal sistema famiglia al mondo 

 Esiste un posto per ciascuno
A noi il compito di riconoscerlo e occuparlo

Percorso esperienziale di quattro incontri a cadenza mensile

 

Trovare il proprio posto è un viaggio che abbiamo già percorso: dal sistema familiare, che ci ha generato, fino a riconoscerci individui tra gli altri. Quello che sentiamo appartiene soltanto a noi. Abbiamo il diritto/dovere di riconoscerlo, di metterci alla guida della nostra vita e scegliere. Ogni scelta parte da qui.

  

Il percorso proposto è di tipo esperienziale, basato sulle costellazioni familiari sistemiche e su esercizi tratti dal metodo.

 

Sono previsti soltanto quattro incontri a cadenza mensile. Ogni incontro è una tappa del viaggio verso ciò che siamo realmente, porta a nuove comprensioni e ci apre il cuore. Il tempo tra gli incontri è necessario per lasciare spazio al movimento profondo che accade dentro di noi. 

Partiremo dal sistema famiglia per arrivare a incontrare la "nostra verità", nel rispetto delle caratteristiche del gruppo che si forma e delle esigenze di ciascuno.

(Se vuoi sapere di più clicca qui Prendere il proprio posto - Perchè è così importante )
 
Le date: 
 

21 settembre,

12 ottobre,

9 novembre,

14 dicembre.

(Le date degli incontri possono subire modifiche concordate con il gruppo dopo il primo incontro)

 

Orario: Sabato pomeriggio dalle 14.00 alle 19.00 

Il  Luogo: Taneto di Gattatico

Numero massimo di partecipanti: 10 persone

Prenotazione: Obbligatoria entro il 15 settembre 2019

Costi: euro 60,00 a incontro

  

Per ogni informazioni puoi contattarmi al 3487428008 oppure via email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 

Testimonianze dalle precedenti edizioni
Un regalo ricevuto 

Poche parole regalate da alcuni dei partecipanti a precedenti edizioni di "Questo è il mio posto". Le ho riportate fedelmente nel totale rispetto di chi le ha scritte. Grazie di cuore a ciascuno di voi.

 

"Una rivelazione, una rivoluzione, uno splendido percorso che mi ha permesso di capire dove esisteva un nodo che mi impediva di camminare i miei passi!"

 

"Per me ha significato vedere e accettare ciò che sono, senza giudizio! Ad amare e onorare incondizionatamente colei che ha scelto di mettermi al mondo, mia madre! Vedere di aver scelto il posto di altri e, con il cuore aperto, tornare al mio posto!"

 

"E' stato un percorso che mi ha avvicinato a me stessa: a bisogni che avevo trascurato. Poi un incontro con altre anime, è stato come vedere movimenti negli altri, come entrare in armonia in modo naturale. Spero possa capitare a qualcuno dei prossimi gruppi di sentire la propria anima in modo nuovo, come è capitato a me."

"Percorso impegnativo, a volte emotivamente difficile...soprattutto nel vedere che altre persone hanno quello che mi è stato portato via in un attimo...ti volti e non c'è più nessuno con cui condividere i ricordi familiari..detto questo, da questa esperienza sono uscita arricchita e più forte di prima, ha aumentato la mia determinazione, ho perdonato e mi sono perdonata, il non giudizio è stato importante, solo così si possono far scorrere le situazioni difficili e riprendere in mano la tua volontà e il tuo entusiasmo per la vita. Ho preso decisioni che mi miglioreranno ed è stato lo scopo principale. Grazie a te per tutto questo...è solo un piccolo riassunto..per gli effetti speciali mi sto attrezzando..!!!!"

 

"Per me ha significato riflettere sulla mia situazione esistenziale, sia dal punto di vista personale che di quello animico, e sia nello stato attuale che nel percorso fatto fin qui, e approfondire il senso della mia vita e il mio sentire di 'esserci' ed avere il mio perché, al di là di quello che farò o meno. Devo anche dire che se il mio sentire attuale, rispetto a questo tema, dipendesse interamente dal percorso "Questo è il mio posto", potrei ritenermi molto soddisfatto.....     :). Diciamo "non so ancora cosa fare  ma, per esserci, adesso ci sono".....

 

Ancora una testimonianza, l' ultima ricevuta. Davvero un dono meraviglioso:

 

Non riesco a sintetizzare in 2 parole..Mettere in parole questo percorso per me significa realmente parlare di un Viaggio o di un Pellegrinaggio, in cui si parte con una meta si, ma dove ogni passo è Sentito al momento, ogni piede è messo là dove deve, in cui si procede con la lentezza dell'Ascolto ma di colpo si fanno chilometri di strada...

E lungo la strada si va e ci si ferma, si scende e si risale, si entra e si esce, ci si immerge e si riaffiora, si Vede e non si vede, si capovolgono le prospettive per ritrovare la giusta direzione, si incontrano buio e luce, paura e fiducia, dolore e gioia, fedeltà e diffidenza, rabbia e Amore...si incontrano Passato, Presente e Futuro; si incontrano Vite, ci si inchina alle Vite, tutte, nessuna esclusa; si incontrano Maschile e Femminile e si comprende cosa significhi essere Uomo o Donna... Un viaggio dentro e un viaggio fuori, per approdare là dove tutto riparte in ogni istante...

il Tuo posto, non quello degli altri; la Tua vita, questa, non un'altra pensata voluta e desiderata..questa, scelta, così com'è...Un viaggio Tutto e un viaggio Niente. Ma un viaggio concreto, un viaggio del corpo, non solo dell'Anima. 

Un bagaglio di esperienze che sto ancorando dentro di me, risorse con cui procedere...Da qui ora, sto guardando avanti..

Ringrazio ogni Vita e ogni Anima incontrata, piccola e grande; ringrazio le Donne di ieri e di oggi che mi hanno accompagnato e sostenuto; ringrazio il Maschile conosciuto e che conoscerò; ringrazio me per essermi permessa di fare questo viaggio come ho potuto; ringrazio te Sonia, che ci hai guidato in questa Scoperta.

Mi inchino a tutto ciò.